La Tentazione del Taverna Est Teatro all’orto botanico di Napoli

una recensione di Luigi Pignalosa

Ho assistito ad uno spettacolo davvero bello. La Tentazione. Messo in scena dal Taverna Est Teatro

Fin dalle prime battute si capisce che lo spettacolo vuole tentare un arditissimo connubio fra musica e drammaturgia, e questo tentativo, mal gestito, avrebbe potuto trasformarsi in un’ora di sofferenza. L’iniziale smarrimento si traforma poco dopo in una forza enigmatica, evocativa, coinvolgente. Lo spettatore viene risucchiato dal vortice di un ritmo preciso, scandito, convincente. In poco tempo emerge la forza della rappresentazione: c’è un equilibrio meraviglioso fra caratterizzazione dei personaggi e verità interiore.Si avverte con piacere un lungo lavoro di preparazione degli attori che si muovono agilmente nello spazio psicologico dei personaggi delineando allo stesso tempo i confini netti dei caratteri e la loro leggerezza, la fumosità delle emozioni intense. La storia, molto intrigante, trascina il pubblico nelle zone oscure dell”essere umano, dirigendosi al cuore dell’eterna tragedia delle diverse passioni che si scontrano perchè mosse da diverse intenzionalità. Uno spettacolo filosofico, capace di gettare uno sguardo universale sul senso di incapacità dell’individo nell’affrontare il disagio dereivante dalla diversità, dall’incomprensibile, dal miracoloso.

Attori brevissimi, precisi, attenti. Non c’è un solo istante in cui si avverta una sciatteria, la cura dei particolari ci consegna un lavoro raffintao, limato, pulito.

L’arditissimo tentativo di amalgamare musica e drammaturgia è infine un successo poiché il senso che i momenti musicali hanno l’onere di esprimere si incastra perfettamente nello sviluppo della storia, risultando giusti, adeguati e mai pretestuosi

Uno spettacolo assolutamente da non perdere.

Informazioni su Luigi Pignalosa

Nato nel sole, cresciuto nel mare, educato dal Cielo, torturato dalla terra. Mi laureo in Filosofia con il massimo dei voti (per quello che significa in Italia). Studio e sviluppo competenze nel campo della comunicazione strategica e dei media digitali. Lavoro come Strategic Communication Planner, Content writer & manager, Web project manager. Da piccolo inventavo i miei giochi perché quelli esistenti erano stati già creati. Il mio motto è "Se proprio devi fare qualcosa, fa' qualcosa che non c'è".
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...