Frammenti di un Racconto Fantascienza – Spacepills | Pile Haugen

pillole di vari colori

Secondo frammento di Space Pills altro pezzo di fantasia e fantascienza. Questa è cellula più tecnologica che aggiunge un piccolo elemento del futuro romanzo di fantascienza che presto (o tardi) aprirà al lettore la mia visione del futuro.  Buona lettura.

.

.

.

un cubo luminosoPile bosoniche Haugen – Quando Haugen Felden Von Bauer, ingengere BMW del ventunesimo secolo, inventò il cubo bosonico, non sapeva che la sua scoperta avrebbe rivoluzionato le tecnologie dell’energia. Il cubo, un blocco di una lega metallica creata tramite una miscela brevettata di metalli, in orgine era stato inventato come trasformatore, ovvero per stabilizzare l’erogazione di potenza verso un nuovo propulsore. Esso sfrutava le interazioni fra i bosoni degli atomi metallici per regolarizzare il trasferimento di energia ad altissimo potenziale fra il nucleo di produzione energetia e il motore. Haugen Felden Von Bauer notò che tale cubo, se immerso in una soluzione idrogenata catalizzante, tendeva a trattenere energia e pertanto agiva come accumulatore. Il passo successivo fu la creazione di un rivestimento in polimeri idrogenati che svolgono contemporaneamente sia una funzione catalizzate che protettiva. In tal modo, un cubo di lega Haugen rivestito in polimeri idrogenati, diventa una pila in grado di conservare una quantità di energia inimmaginabile. Nacque così la prima pila bosonica, la pila Haugen, da cui l’ingegnere trasse guadagni così fantasmagorici da potersi permettere, in vecchiaia, l’acquisto di un’intero arcipelago caraibico di fronte a Miami. Nei due secoli successivi questa tecnologia fu migliorata e miniaturizzata. I sempre più accurati sistemi di controllo delle potentissime interazioni tra i bosoni hanno permesso la creazione di minuscole unità energetiche in grado di accumulare Gigawatt e alimentare apparecchi enormi o di dimensioni portatili. Basti pensare che una pila Haugen di circa 1 cm2 può erogare fino a 1MW, mentre una pila di 1 dm2  può erogare 1 GW e far funzionare un trasmettitore planetario per dieci anni o un veicolo a piastra gravitazionale per dieci ore (consumo 100 Mwatt/ora per velocità standard 100km/ora). Impilando pile modulari e creando blocchi energetici di dimensioni superiori è possibile con semplicità e flessibilità ottenere unità energetiche di potenza variabile.

 

Informazioni su Luigi Pignalosa

Nato nel sole, cresciuto nel mare, educato dal Cielo, torturato dalla terra. Mi laureo in Filosofia con il massimo dei voti (per quello che significa in Italia). Studio e sviluppo competenze nel campo della comunicazione strategica e dei media digitali. Lavoro come Strategic Communication Planner, Content writer & manager, Web project manager. Da piccolo inventavo i miei giochi perché quelli esistenti erano stati già creati. Il mio motto è "Se proprio devi fare qualcosa, fa' qualcosa che non c'è".
Questa voce è stata pubblicata in Fantascienza, Narrativa, Space Pills, Tecnologie e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Frammenti di un Racconto Fantascienza – Spacepills | Pile Haugen

  1. Pingback: Frammenti di un Racconto Fantascienza – Spacepills | Cristallo esamedrale (Esacris) | Il lavoro dello scrittore

  2. Pingback: Frammenti di un Racconto Fantascienza – Spacepills | Seeder di Campi quantici conformi | Il lavoro dello scrittore

  3. Pingback: Frammenti di un Racconto Fantascienza – Spacepills | Veloseeder e Movseeder | Il lavoro dello scrittore

  4. Pingback: Fantascienza – Il Codice delle leggi criminali | Il lavoro dello scrittore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...